RASSEGNA STAMPA

Così la critica:

“Un’esemplare lezione di professionalità di Luigi Pistillo nella serata di poesia al Piccolo Teatro”
Il Giorno

“Eccellente Luigi Pistillo”
Il Giornale

“L’ottimo Luigi Pistillo è un professionista, un attore che ha deciso di dedicarsi alla poesia”
La Gazzetta di Parma

“L’altra sera Luigi Pistillo ha presentato un monologo, tutto teso e tirato in un sapiente coinvolgimento di luci e di effetti sonori. Voto 8”
La Notte

“Luigi Pistillo ha offerto un’interpretazione vibrante e appassionata, calorosamente applaudita dal folto pubblico”
Hystrio

“Davvero bravo Luigi Pistillo”
La Repubblica

“Le poesie sono interpretate da un Luigi Pistillo dalla forte e intensa presenza scenica e dalla voce estremamente eclettica”
L’Unità

“Per fortuna il finale, con lo splendido monologo della pazzia di Adolf, reso efficacemente da Pistillo, ha risollevato lo spettacolo meritandosi l’applauso di un pubblico, fino a quel momento tiepido”
Il Giornale

“Luigi Pistillo il geniale artista figlio della Capitanata…”
Il Rosone

“Luigi Pistillo è l’attore solista che appare sulla scena elegante di questo concerto; è l’interprete straordinario che su di sé assume il peso della storia”
La Provincia di Como e di Lecco

“Ed è un piacere, perciò, vedere come in questo film - è non soltanto interprete ma anche autore, regista e artefice di un commento musicale straordinariamente aderente al dettato drammaturgico – e che egli si proponga finalmente nel pieno delle sue capacità attorali: perfetta la dizione, incisivi nella sua sobrietà i gesti, intensa la mimica, in una parola un saggio di interpretazione di alta scuola che fa pensare al perfezionismo attorale di un Carmelo Bene”
Il Giorno

“Teatro monologante, affabulatorio, autoriferentesi, il teatro di Luigi Pistillo in questa mistica esecuzione”
Sipario

“Luigi Pistillo dimostra di trovarsi a suo agio in questo difficile ruolo, e alla sua maturità interpretativa…”
La voce di Mantova

“Luigi Pistillo ha bene ricoperto la parte del Pastore”
Paese Sera

“Ottimo capocomico Luigi Pistillo”
Roma

“Il franco, smarrito lucido e perduto Capitano è Luigi Pistillo, autore altresì della traduzione e delle musiche d’effetto”
Famiglia Cristiana

“Luigi Pistillo ha presentato la sua ultima fatica “Trincea”, film tratto dall’omonima opera teatrale. Al termine della visione pubblico entusiasta e commento significativo dell’esperta Amelia Antonucci: “Un boccone squisito, uno scrigno senza fondo”
Magazine New York- Cinema Recensioni

“Applaudito anche a scena aperta nei passaggi leopardiani dello spettacolo, assai finemente cesellati”
Il Giorno

“Shakespeare, Alfieri, Williams, Tasso, sono solo alcuni degli autori e titoli interpretati utili per cogliere la sorprendente personalità artistica dell’attore regista Luigi Pistillo…”
Puglia

“Luigi Pistillo è stato bravo nel ruolo dell’amante muscoloso ed infedele”
La Notte

“Gli applausi si sono sprecati per l’attore Luigi Pistillo”
La Nuova Venezia

“Sarebbe lungo ricordare tutti i valorosi interpreti tra i quali però spicca per particolare bravura
il giovane Luigi Pistillo”
Il Cittadino

“Luigi Pistillo ha dato prova non solo della sua bravura, ma anche e soprattutto, di un modo diverso d’intendere la poesia”
Gazzetta di Mantova

“Lo spettacolo si è valso della preziosa recitazione di Luigi Pistillo, straordinario, estroso ed affascinante”
La Provincia-Quotidiano di Cremona

“L’ipocrisia del Pastore è resa opportunamente da Luigi Pistillo”
La Nazione

“Tom sulla scena è ben interpretato da Luigi Pistillo”
La Stampa

Le defaillances drammaturgiche sono compensate da uno straordinario lavoro scenico e dal livello recitativo dell’autore protagonista, che si consegna al pubblico in una sorta di spietata autoanalisi di un attore maturato, come Joseph K, nelle finzioni di una inquietante realtà”
Il Giorno

“Una particolarità dello spettacolo era data anche da un giovane attore, Luigi Pistillo, che interpretava ben quattro parti, cosa molto inconsueta in questo tipo di lavoro e talmente calato nei personaggi che se non avessimo letto il programma avremmo pensato a persone diverse, tanto variava la gestualità ed il timbro di voce, specie nei bellissimi interventi del primo attore e del capo dei becchini”
Astisabato

 

© 2008, design by Formiche | Termini d'uso