ATTIVITA' & PROGETTI

Teatro

“Lili” di Hèlène Bessette - Regia di Terry D’Alfonso
“Giacometto e l’oca d’oro” dei fratelli Grimm - Regia di Enrico D’Alessandro
“Pelle d’asino” dei fratelli Grimm - Regia di Enrico D’Alessandro
“Fuente Ovejuna” di Lope De Vega - Regia - Regia di Ramon Pareja
“Processo a Goldoni” di Sandro Bajni - Regia di Alberto Germiniani
“Timoleone” di Vittorio Alfieri - Regia di Massimo Binazzi
“Il Padre” di August Strindberg - Regia di Gabriele Lavia
“Intrichi d’amore” di Torquato Tasso - Regia di Attilio Corsini
“Amleto” di W. Shakespeare - Regia di Gabriele Lavia
“Macbeth” di Shakespeare - Regia di Giancarlo Sepe
“Zoo di vetro” di Tennessee Williams - Regia di Silverio Blasi
“Il Candelaio” di Giordano Bruno - Regia di Aldo Trionfo
“Casa di bambola” di Henrik Ibsen - Regia di Giancarlo Nanni
“Penultimi sogni di secolo” di Antonio Porta e Carmelo Pistillo - Regia di Filippo Crivelli
“Oratorio notturno” di Antonio Porta e Carmelo Pistillo - Regia di Carmelo Pistillo
“Lirica notte” di Carmelo Pistillo - Regia dell’autore
“La lampada verde” da August Strindberg - Regia di Luigi Pistillo
“Sosia in nero” di Carmelo Pistillo - Regia dell’autore
“Trincea” di Luigi Pistillo - Regia dell’autore
“Il Padre” di August Strindberg - Regia di Salvo Bitonti.


Cinema

“Trincea” . Primo film prodotto nell’ambito del “Lombardia Festival” è inscrivibile al ristretto novero, almeno in Italia, di esperienze filmiche realizzate esclusivamente in modo indipendente.
Tratto dall’omonima pièce di Luigi Pistillo e annoverata nella sua versione teatrica dall’autorevole critico Ugo Ronfani come una delle “opere più interessanti del teatro di ricerca, con riferimenti d’obbligo quali Kafka, Borges, Artaud…”. “Trincea” nel biennio 2006/2007 ha ottenuto riconoscimenti di livello mondiale partecipando a molte rassegne internazionali, in particolare ha rappresentato l’Italia (citiamo le occasioni di massimo prestigio) al Theater Teatro a Berlino (insieme al Piccolo Teatro) e a New York (evento speciale all’Istituto Italiano di Cultura) a Lubiana, a Tokio etc.


Collabora con prestigiose istituzioni quali:

Provincia di Milano, la Regione Lombardia, il Comune di Milano, il Comune di Venezia, il Comune di Roma, la Regione Umbria, la Regione Puglia, la Regione Piemonte, la Regione Toscana, l’Ente Teatrale Italiano, l’Università degli Studi di Milano,l’Università di Pavia, l’Accademia di Brera etc.

E recita in teatri quali:

il Biondo di Palermo, lo Stabile di Torino, lo Stabile dell’Aquila, lo Stabile di Trieste, il Duse e il Dehon di Bologna, il Goldoni ed il Ridotto di Venezia, il Valle di Roma, la Pergola di Firenze, il Duse di Bologna, il Carignano, il Gobetti, il Macario, l’Adua di Torino, il San Ferdinando ed il Politeama di Napoli, il Duse e il Teatro della Tosse di Genova, il Piccolo Teatro, il Manzoni, il San Babila, il Franco Parenti, il Ciak, il Litta, il Gerolamo, il Filodrammatici, l’Out Off di Milano, il Bibbiena di Mantova, il Ponchielli di Cremona, il Metastasio di Prato, il Rendano di Cosenza, il Verdi di Padova, il Grande di Brescia, il Novelli di Rimini, il Coccia di Novara, l’Alfieri di Asti, il Rossini di Pesaro, lo Storchi di Modena, il Fraschini di Pavia, il Teatro alle Vigne di Lodi, il Comunale di Alessandria, l’Alfieri di Asti, il Rozzi di Siena, il Verdi di Pisa, il Teatro del Giglio di Lucca, il Morlacchi di Perugia e in centinaia di altre sale.

Fonda a metà degli anni ‘80 insieme al fratello Carmelo fonda l’Associazione culturale “Pielle”

Che mira ad essere uno spazio di pensiero ed un laboratorio di arte scenica
dove musicisti, teatranti, poeti e intellettuali si danno appuntamento per sperimentare il linguaggio multidisciplinare dell’arte.
Spettacoli teatrali di prosa e di poesia alternati a seminari, produzione di video, concerti sia di musica pop che di musica classica. Un ventaglio di esperienze che fanno della “pielle” un gruppo fra i più qualificati nel panorama nazionale.
All’Università di Bologna e all’Accademia di Brera sono state presentate delle tesi
sull’attività della “pielle”

Hanno collaborato con la “pielle” i seguenti artisti e uomini di cultura:

Antonio Porta, Massimo Fini, Roberto Vecchioni, Paola Gassman, Ugo Pagliai, Mita Medici, Rocco Papaleo, Biagio Antonacci, Daniele Silvestri, Ugo Ronfani, Fernanda Pivano, Guido Oldani, Tomaso Kemeny, Vinicio Capossela, Neuro Bonifazi, Mario Spinella, Filippo Crivelli, Enrico Ruggeri, gli Area, Giancarlo Majorino, Tullio De Piscopo, Cristina Rubin, Marco Della Noce, Carlo Castellaneta, Angelo Lumelli, Milo De Angelis, Maria Corti, Riccardo Fogli, Enrico D’Alessandro, Liliana Civardi, Maurizio Cucchi, i Nomadi, Marco Masini, Ettore Capriolo, Toni Rucco, Maurizio Cucchi, Alfredo de Paz etc.

Nel 1994 sempre con il prezioso apporto di Carmelo e con il sostegno della Provincia di Milano, della Regione Lombardia, di alcuni comuni dell’hinterland milanese e sponsor quali la Sony, la Garzanti, Gruppo Rinascente, la Sea, l’Aem, la Cariplo, le Ferrovie Nord etc., dà vita al Lombardia Festival, manifestazione multidisciplinare, la cui caratteristica consiste nella realizzazione di spettacoli e convegni attorno ad un tema.
Esempio: Roberto Vecchioni ed Enrico Ruggeri partecipano con un concerto imperniato sul tema della Notte. Vinicio Capossela affronta la Chimera etc. Sul fronte della musica classica si ricorda la Follìa nel melodramma. Oppure per ciò che concerne la letteratura il convegno con Fernanda Pivano sulla letteratura americana per affrontare il tema della Chimera. Insomma un festival creativo, tematico, non un contenitore acefalo di spettacoli più o meno validi. Almeno questo secondo il giudizio della critica.

Attività giornalistica e di letteratura

Nel 2002 “l’Opinione” gli affida la rubrica teatrale “Luci della ribalta”. Attualmente scrive su “Il Domenicale” in qualità di critico teatrale e letterario.

Nel 2009 sarà pubblicato il suo primo romanzo.


© 2008, design by Formiche | Termini d'uso