CENNI BIOGRAFICI

“Io vo con chi mi garba per la via
e pianto chi mi sta poco a fagiolo”

 

 

Nasco a Campobasso, posta a 701 metri sopra il livello del mare con un bel Castello e tanti coltelli.
Cresco nella città della Madonnina e dei “danee”: bruttina, noiosetta, eppur m’ammalia.
Scuola di teatro, laurea in lettere e via alla conquista di Roma, la Roma caotica e materna, papalina e blasfema; per taluni un accampamento alle porte del Vaticano, per talaltri il luogo più anticlericale della Terra.
Galletto di primo canto nel campo dell’arte recitativa nella Città Eterna, poscia Uomo con ambizioni rinascimentali a Milano: oltre che attore, regista, scrittore, musicista e promotore di eventi.
Ho avuto pure dei bei compagni di viaggio, compagni e… maestri… trallalèra, trallalà!
Da Carmelo Pistillo ad Antonio Porta, da Gabriele Lavia a Enrico D’Alessandro, da Silverio Blasi a Marco Leto, da Ugo Ronfani a Danilo Faravelli, da Aldo Trionfo a Giancarlo Nanni, da Elena Zareschi a Ottavia Piccolo, da Mita Medici a Mirton Vajani, da Giancarlo Sepe a Sergio Castellitto, da Attilio Corsini a Massimo Binazzi , da Giulio Scarpati a Massimo Ghini, da Enzo Giraldo a Gianni La Manna, da Massimo Foschi a Emilio Bonucci, da Marco Columbro a Giampiero Bianchi , da Filippo Crivelli a Giampiero Fortebraccio etc.
Che altro?
Mi sforzo di rifuggire dai cretini, ma, ahimé!, considerando l’alto numero di costoro, ho l’impressione che la mia sia una fatica di Sisifo.
Che altro ancora?
Sono ipocondriaco, operoso, generoso e gaio.
Invidioso mai.
Geloso qualche volta.
Vendicativo sempre.


Luigi Pistillo


Chi vuole andare in brodo di giuggiole vada a sbirciare gli altri link.


© 2008, design by Formiche | Termini d'uso